logo Ata Volley logo innova energie
Stagione 2021

Coppa Paolino Teodori, Degasperi chiude quinto

Nel crocevia del Campionato Italiano Velocità Montagna e del FIA European Hill Climb Championship il pilota di Trento è penalizzato da una scelta di gomme non ottimale.

Il rebus delle gomme, questo il tema centrale dell'edizione numero sessanta della Coppa Paolino Teodori nella quale Diego Degasperi ha concluso con un quinto posto assoluto, terzo di gruppo E2SS e di classe E2SS3000, che lo soddisfa in pieno.

L'appuntamento di Ascoli Piceno si presentava come importante crocevia per la stagione del pilota di Trento, in virtù della duplice valenza per il Campionato Italiano Velocità Montagna e per il FIA European Hill Climb Championship, ed il non perfetto feeling con le coperture si è rivelato determinante nell'ottenimento di un risultato finale che lo mantiene comunque in corsa.

Un nodo cruciale, capace di mettere in difficoltà il pilota dell'Osella FA 30/GEA, messa a disposizione dal Team Faggioli ed iscritta per i colori di Best Lap, sin dalle prove libere.

“Abbiamo iniziato subito con dei dubbi”
– racconta Degasperi – “perchè non avevamo le idee chiare su quale mescola di gomme usare nelle prove. La temperatura dell'asfalto era esattamente una via di mezzo tra lo scegliere la morbida o la dura. Siamo partiti con la morbida ma non ha pagato mentre sulla seconda salita abbiamo montato la dura ed è andata meglio. Abbiamo apportato anche alcune regolazioni al setup, dando più incidenza di carico per cercare di migliorare la guida su un asfalto che, appena rifatto, risultava essere decisamente scivoloso.”

Migliorando il proprio passo, di oltre tre secondi, Degasperi si presentava fiducioso per gara 1, Domenica mattina, ma le condizioni cambiavano e l'abbassamento della temperatura non si sposava alla perfezione con la mescola più dura, costringendo il trentino a correre in difesa.

Un doppio quinto assoluto, terzo di gruppo E2SS e di classe E2SS3000, nella classifica del CIVM è andato ad unirsi al quarto nella generale, terzo di gruppo D/E2-SS, nell'europeo.

“La dura sembrava la scelta giusta al Sabato” – aggiunge Degasperi – “ma alla Domenica le temperature si sono abbassate ed il ritardo al via di gara 2 non ha aiutato. Abbiamo pagato dazio come si dice in gergo. Pagavo molto nel lento e recuperavo nel veloce. Sono comunque soddisfatto del risultato perchè ho portato a casa ottimi punti per l'italiano e per l'europeo.”

Ma per Degasperi non c'è tempo per riposare, in vista l'evento principale dell'intera stagione ovvero la settantesima Cronoscalata Trento - Bondone, più precisamente la gara di casa.

La salita trentina andrà in scena dal 2 al 4 Luglio e vedrà il pilota locale timbrare per la ventisettesima volta in carriera il proprio cartellino di presenza, puntando al podio assoluto.

“Ora l'europeo va in vacanza” – conclude Degasperi – “e proseguiremo, tra tre settimane, in Slovacchia e poi in Polonia. Nel frattempo ci gusteremo la nostra amata gara di casa, la settantesima Trento - Bondone, dove sarò al via per la ventisettesima volta. Correre sulle strade di casa porta ad avere sempre una marcia in più quindi cercherò di darmi da fare.”

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e video

Partner sociali