logo Ata Volley logo innova energie
Stagione 2023

Degasperi sfiora l'assoluta ad Iglesias

Novantatré centesimi relegano il pilota di Trento in seconda posizione, primo di gruppo e di classe, infiammando la lotta nel Trofeo Italiano Velocità Montagna.

Che battaglia alla Cronoscalata Iglesias - Sant'Angelo, andata in scena tra Sabato e Domenica, per un Trofeo Italiano Velocità Montagna sempre più intenso.

Diego Degasperi chiude sul secondo gradino del podio assoluto, primo in gruppo ed in classe, al termine di una lotta serrata che lo ha visto mancare l'alloro per meno di un secondo.

Pronti, via e già dalle prove libere del Sabato era chiaro che la lotta sarebbe stata a due, contro un Caruso che è tuttora diretto antagonista del pilota di Trento nel TIVM di zona nord.

La salita di apertura andava a favore del portacolori di Vimotorsport, perfettamente assecondato dall'Osella FA30/GEA curata dal Team Faggioli, con un margine di 1”25 mentre la seconda tornata ribaltava i valori in campo ed il trentino, nella combinata dei tempi, archiviava la giornata alle spalle del rivale numero uno, distanziato di soli trentotto centesimi.

La Domenica di gara non si apriva però nel migliore dei modi per il campione in carica.

“Siamo partiti forte già dalla prima sessione di libere” – racconta Degasperi – “ma eravamo consapevoli che Caruso sarebbe stato un osso duro da battere. L'asfalto scivoloso, a causa della sabbia portata sul tracciato dal forte vento, non mi permetteva di spingere come avrei voluto ed infatti nella seconda manche di prova abbiamo chiuso alle spalle di Caruso. Eravamo molto carichi per la gara ma un mio problema fisico al mattino, nonostante avessi cercato vari rimedi per risolverlo, mi ha portato ad affrontare le due salite in condizioni non ottimali.”

Pur penalizzato dal proprio stato di forma fisico Degasperi stringeva i denti e, lottando senza risparmiarsi, chiudeva gara 1 in seconda piazza, ad un solo centesimo da Caruso ma si confermava leader della generale di gruppo E2SS nonché in classe E2SS3000.

L'ultima e decisiva battaglia rinnovava la sfida a due, ancora una volta a sfavore del trentino che tagliava il traguardo con un ritardo minimo, pari a novantadue centesimi.

Un secondo gradino del podio assoluto che, unito al primato in gruppo ed in classe, viene accolto comunque con soddisfazione per le condizioni nelle quali è maturato.

“A Pedavena ho battuto Caruso” – aggiunge Degasperi – “mentre qui è stato lui a rendermi il tutto. È stato davvero un peccato non aver potuto lottare nel pieno delle mie forze ma, visti i distacchi in gara, devo dire che è stato particolarmente emozionante. L'aspetto positivo è che la lotta è stata tutta interna al Team Faggioli, essendo Caruso nostro compagno di colori. Purtroppo abbiamo perso la vetta provvisoria del TIVM in zona nord, parlando di generale, quindi dovremo cercare di fare del nostro meglio alla prossima. Grazie al team, sempre al top.”

Degasperi avrà sul piatto una ghiotta occasione di riscatto già il prossimo weekend, durante la Cronoscalata Cividale - Castelmonte prevista per Sabato 30 Settembre e Domenica 1 Ottobre, con l'albo d'oro assoluto della salita friulana che vede il suo nome iscritto nelle ultime due edizioni disputate, alzando ulteriormente la posta in palio per una due giorni all'attacco.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,593 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e video

Partner sociali