logo Ata Volley logo innova energie
Stagione 2021

Rampa de Boticas, Degasperi è terzo assoluto

Buona la prima nel FIA European Hill Climb Championship per il pilota trentino, anche secondo di gruppo e di classe, con in vista già la Subida Internacional al Fito.

Parte con il piede giusto, con poco tempo per poter festeggiare, la campagna continentale di Diego Degasperi, salito lo scorso fine settimana sul terzo gradino del podio assoluto nella Rampa de Boticas, apertura del FIA European Hill Climb Championship.

Il pilota di Trento, alla guida dell'Osella FA 30/GEA messa a disposizione dal Team Faggioli, si è dimostrato da subito molto concreto, chiudendo la due giorni portoghese anche terzo di categoria 2, secondo di gruppo D/E2-SS e di classe 3000, il miglior modo per iniziare l'annata.

Al termine delle tre manche di prova del Sabato, baciate da uno splendente sole e da alte temperature, il portacolori della scuderia Vimotorsport si piazzava saldamente in terza posizione assoluta, con un gap di poco più di sette secondi da Merli e di cinque da Faggioli.

Date le previsioni meteo, non del tutto felici per la Domenica, la direzione gara proponeva di anticipare gara 1, al seguito delle sessioni di prova, ed il trentino confermava i valori in campo.

Alla Domenica le condizioni cambiavano radicalmente e sul tracciato si riversava un diluvio incessante, capace di rendere la vita estremamente difficile ai concorrenti.

Dopo un warm-up che poteva costare molto caro, con Degasperi protagonista di un aquaplaning, in gara 2 l'asfalto iniziava lentamente ad asciugarsi ma la classifica non sorrideva al pilota Osella, firmatario della quinta prestazione assoluta ad oltre quindici secondi dal primo.

Con il ritorno del sole, al pomeriggio, si ritrovava la giusta fiducia ed il cronometro tornava ad essere amico, segnando un quarto tempo nella generale che si tramutava nel terzo gradino del podio assoluto e di categoria 2, nel secondo posto di gruppo D/E2-SS e di classe 3000.

Un piazzamento che vale la seconda piazza nella provvisoria dell'europeo, a pari punti con Sébastien Petit, inserendo Degasperi nella rosa dei pretendenti alla corona continentale.

“La prima giornata è stata molto positiva” – racconta Degasperi – “e siamo sempre stati terzi assoluti e secondi di classe. Alla Domenica mattina, durante il warm-up, abbiamo rischiato grosso per un aquaplaning ma, fortunatamente, non abbiamo fatto danni. Con il ritorno del sole siamo tornati a spingere forte e ci siamo guadagnati un terzo assoluto molto significativo. La vettura, come sempre, è stata impeccabile ed il Team Faggioli è una certezza. Il percorso era molto guidato ed ho sofferto un pochettino, essendo amante del veloce. Tutto sommato sono contento perchè ora siamo secondi con Petit, fortissimo campione francese. Avanti così. Grazie di cuore, in particolare, al mio amico Danilo Gottardini perchè ha svolto un lavoro notevole per organizzare questa trasferta in Portogallo. Ora resettiamo il tutto e guardiamo al weekend.”

Nemmeno il tempo per tirare il fiato che Degasperi dovrà già concentrarsi sul prossimo fine settimana, in programma la spagnola Subida Internacional al Fito, dal 14 al 16 di Maggio.

“Nemmeno il tempo di tornare a casa” – aggiunge Degasperi – “che Giovedì ripartiremo per la Spagna. Saremo in gara alla storica Subida al Fito, nelle Asturie. Punteremo in alto, sempre.”

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Foto e video

Partner sociali